Di cosa mi occupo

persona-ok

Mi occupo della persona
Sembra banale ma credo sia importante dirlo.
La presa in carico non è del problema in sé, ma della persona che prova un disagio / una sofferenza; il lavoro che si fa insieme è quello di focalizzare il problema e cercare il modo per affrontarlo.

Quali tematiche possiamo affrontare insieme?
+ Stress, Ansia, Rabbia, Insoddisfazione
+ Depressione, Tristezza, Solitudine
+ Dolori fisici vari e continui
+ Difficoltà Relazionali, Difficoltà di Coppia o Familiari
+ Problemi con alcol o altre sostanze stupefacenti

Chi mi può contattare?
Chiunque senta il bisogno o la voglia di mettersi in discussione e/o affrontare “qualcosa che non va”.
Sarà poi mia cura valutare se sono il professionista più adatto per affrontare la singola situazione o, in caso contrario, indirizzare la persona ad altro collega.

Come le affrontiamo?
Lo strumento principe del mio lavoro è il colloquio: all’interno di una stanza riservata affrontiamo ciò che non va.
La seduta può essere individuale, di coppia o di gruppo.
La frequenza delle sedute può essere mono o bisettimanale.
All’occorrenza può essere utile l’utilizzo di altri strumenti, ad esempio i test.

kandinsky-sgiorgio-drago-rit

Nelle immagini, in alto da sinistra: Autoritratto – Riga Verde – Andre Derain – La stanza rossa – Autoritratto in una t-shirt a righe – Lydia Delectorskaya di Henry Matisse.
Sotto: dettaglio dell’opera San Giorgio e il Drago di Vasilij Kandinski.